Organigramma

Cariche sociali Sezione UNUCI di Trento

Ten. Gian Marco Richiardone (presidente)Cap. Gian Marco RICHIARDONE
Presidente
Classe 1970, iscritto all'UNUCI dal 1992.
143° Corso AUC Scuola del Genio.
Servizio di prima nomina presso il 4° Btg. genio pionieri "Orta" a Trento (1991-1992).
Richiamo presso il 2° Rgt. genio guastatori alpino di Trento (2002 e 2009).
Col. Piergiorgio MACAGNI
Vicepresidente
1° Cap. Roberto SECONDINO (segretario)Magg. Roberto SECONDINO
Classe 1955, iscritto all'UNUCI dal 1978.
79° Corso AUC di Commissariato.
Servizio di prima nomina presso la Sezione di Commissariato di Padova (1975 - 1976).
Richiamato nel 1988 - 1989 - 1995.
1° Cap. Ivo CASAGRANDE (consigliere)1° Cap. Ivo CASAGRANDE
Consigliere
Classe 1947, iscritto all'UNUCI dal 1968.
47° Corso AUC Scuola di artiglieria (specialista di artiglieria).
Servizio di prima nomina presso il 1° Rgt. artiglieria alpina di Torino (1967-1968).
Richiamato nel 1974, 1982 e 1986.
1° Cap. Giuseppe URBANI
Consigliere
Ten. Ivano DALLASERRA
Consigliere
Claudio PEROTTI
Consigliere

Dipende dalla Sezione di Trento il Nucleo di Rovereto, costituitosi a seguito della chiusura della Sezione di Rovereto, avvenuta il 31 dicembre 2012.

Delegazione Regionale di riferimento

L’UNUCI Sezione di Trento dipende gerarchicamente dalla Delegazione Regionale Veneto  Trentino Alto Adige, di cui fanno parte anche le seguenti Sezioni:

  • ADRIA (RO)
  • BELLUNO
  • BOLZANO con il Nucleo di Bressanone/Brunico (BZ)
  • CONEGLIANO VITTORIO VENETO (TV)
  • LEGNAGO (VR)
  • MERANO (BZ)
  • MESTRE (VE)
  • PADOVA
  • ROVIGO
  • SCHIO (VI)
  • TREVISO
  • VENEZIA
  • VERONA
  • VICENZA con il Nucleo di Bassano del Grappa (VI)

Presidente della Delegazione è il Gen. D. Antonio LEOCI, Presidente di UNUCI Sezione di Verona, dove ha anche sede la Delegazione, in Piazzetta Tirabosco, n. 2, (tel 045 8003666, info[at]verona-unuci.org, sez.verona[at]unuci.org).

Presidenza Nazionale

Il Presidente Nazionale dell’UNUCI è il Gen. C. A. Rocco PANUNZI, affiancato dal vicepresidente Gen. C. A. Pietro SOLAINI  e dal Segretario Generale Magg. Gen. Sergio LABONIA.